Google+ La Natura che ci circonda: Un antizanzare biologico

venerdì 27 giugno 2014

Un antizanzare biologico

Qualche anno fa, un amico mi raccontò che nella stanza d'albergo di non so quale Paese, ogni sera, prima di andare a dormire, trovava un geco sul muro. Regolarmente lui lo cacciava e regolarmente la sera se ne ritrovava uno in camera. Quando lo fece presente al personale dell'Hotel, scoprì che erano loro stessi a mettergli il simpatico animaletto nella stanza, come rimedio contro le zanzare. Ora, io non so se questo sia vero o se mi stesse prendendo in giro, ma devo dire che l'idea non è malvagia; i gechi, infatti, sono molto golosi d'insetti ed ha volte può capitare di vederli nascosti sotto le lampade a muro dei giardini, per catturare e mangiare ciò che viene attirato dalla luce. 
Ne esistono diversi tipi e a noi probabilmente sono capitati i più bruttini.



Ringrazio infinitamente il mio amico Alessio V. per la foto

Dico così perché i gechi nostrani presentano un colore grigio maculato, che risulta ottimo per mimetizzarsi, ma che non li rende molto attraenti.
Esistono dei loro parenti, con abitudini prettamente diurne, però, che hanno un aspetto decisamente più piacente; un esempio è il Geco diurno del Madagascar.

http://3.bp.blogspot.com/_RlHxBbrouSk/TJJ1HBNa2MI/AAAAAAAAACU/OxhbjFF_hpc/s400/Phelsuma-grandis.jpg

Queste specie presentano colori accesi e brillanti, per potersi mimetizzare con la vegetazione.
A prescindere dal loro aspetto, tuttavia, i gechi hanno diverse caratteristiche interessanti.
Prima di tutto sono gli unici rettili viventi allo stato naturale (ovvero non importati) nei Paesi temperati, ad essere in grado di produrre un suono e non semplicemente dei sibili; in secondo luogo hanno la capacità di aderire a qualsiasi superficie, senza necessità di secernere liquidi o gas, grazie alla struttura delle loro zampe, che contengono una miriade di minuscole setole adesive; la vista dei gechi notturni, poi, è sviluppatissima con una capacità di percezione luminosa fino a 350 volte superiore a quella umana; alcune specie hanno capacità mimetiche e soprattutto, ultima caratteristica ma non da sottovalutare, come già detto si nutrono di insetti, quindi anche di zanzare. Diciamo che forse non sono esattamente i nostri animali preferiti, però sono utili, innocui per l'uomo, timidi e mimetici. Meglio di così....

Ringrazio infinitamente il mio amico Alessio V. per la foto


Mi è capitato di trovarne uno in camera a giugno. L'ho inseguito per tre giorni tentando di sfrattarlo dalla stanza (giusto per evitare di svegliarmi la mattina con lui a fissarmi), ma alla fine ha sempre vinto lui. Forse è ancora nascosto da qualche parte, questo non lo so... so di certo che quest'anno non ho trovato zanzare in camera da letto e forse devo ringraziare anche lui (oltre al pipistrello che mi svolazzava per casa).





3 commenti:

  1. Davvero carino ed istruttivo Poiana! Complimenti! :-))

    RispondiElimina
  2. Grazie mille Clara, sei molto gentile. I complimen sono ricambiati :)

    RispondiElimina
  3. https://plus.google.com/116120671774454696934/posts/KbpMdTC6d97

    RispondiElimina

Se volete lasciatemi un segno del vostro passaggio: una vostra impressione, un saluto, una critica. Sarà tutto ben accetto e mi aiuterà a crescere ed andare avanti.