Google+ La Natura che ci circonda: Rondine si, rondine no

martedì 29 aprile 2014

Rondine si, rondine no

Rondine
Si ringrazia l'ornitologo Domenico Bevacqua per la foto
E' arrivata da un po' la primavera (o almeno così dice il calendario) e con essa arrivano anche le rondini, i rondoni ed i balestrucci, con i loro canti, i loro voli sfrenati, i nidi nei sottotetti di case e palazzi (non molto graditi da alcuni inquilini) e la confusione generale.
Come si fa a distinguere le rondini dai balestrucci ed i rondoni?
A parte la classica coda "a forbice", tipica della rondine comune, è importante anche l'ambiente in cui ci troviamo; quest'ultima, infatti, preferisce le zone rurali, al contrario di rondoni e balestrucci che sono frequenti anche in città. La rondine ha il dorso blu scuro, il petto e il ventre grigio chiaro e la fronte e la gola rosse.
I balestrucci, piccolini e snelli, assomigliano molto alle vere rondini, ma non hanno la coda altrettanto biforcuta, non presentano il colore rossiccio su gola e fronte ed hanno il ventre bianco ed una macchia dello stesso colore alla base della coda.
Balestrucci adulti; spesso i nidi vengono distrutti perché
ritenuti un fastidio; questa azione è punibile per legge.

E' importante distinguere questi animali dal rondone, per una peculiare caratteristica di quest'ultimo: le zampette molto corte rispetto ad ali e corpo, che fanno si che questa specie non possa mai toccare il suolo; i rondoni, infatti, necessitano di lanciarsi da una certa altezza per poter riprendere il volo, in quanto la ridotta funzionalità delle zampe gli permette di camminare ma non di darsi lo slancio necessario a volare, al contrario di rondini e balestrucci che possono riprendere il volo normalmente. Proprio per questa loro caratteristica, i rondoni, che con le rondini non sono nemmeno imparentati, sono assidui frequentatori dei C.R.A.S.; coloro che li rinvengono a terra, temendo che siano feriti, non provano nemmeno a "lanciarli" in aria per dargli lo slancio necessario al volo, ma li consegnano ai centri di recupero (cosa giustissima da fare), dove spesso, con un po' di cibo, di soluzione glucosata e di riposo, riprendono il volo senza alcun problema, per far scoprire al soccorritore che avrebbe potuto risparmiarsi il viaggio ; questo ovviamente non ci deve scoraggiare dall'aiutarli, anzi... anche vederli riprendere il volo, per merito del nostro aiuto, è una bellissima esperienza.
Hanno le ali falciformi e la coda leggermente biforcuta, mentre il volo è rapido ed agile, tanto da sfuggire a quasi tutti i predatori alati, tranne il falco lodolaio, abbastanza veloce ed abile da catturarli e pochi altri. Anche l'alimentazione avviene in volo, spalancando il becco per prendere gli insetti volanti, cosa comune, però, anche alle altre due specie.

Liberazione di un rondone pallido

Se si trova un rondone adulto (ovvero non più ricoperto da piumino, ma con penne e piume completamente formate e le ali solitamente leggermente più lunghe della coda), si può tentare di "lanciarlo", cioè di prenderlo in mano e dargli uno slancio in aria abbastanza forte da permettergli di riprendere il volo; non è necessario mandarlo in orbita, si può anche dargli una spinta più leggera. E' preferibile provare in zone dove l'animale, nel caso in cui non riesca a volare, non rischi di precipitare ed essere investito da autoveicoli (anche perchè non credo che sia uno spettacolo piacevole) e, se possibile, dove possa "atterrare sul morbido". Se non si è sicuri di saperlo lanciare o si pensa che sia ferito, è bene rivolgersi immediatamente a personale specializzato; nessuno vi giudicherà male per questo, anzi, si apprezza sempre molto l'aiuto.

Rondoni, rondini e balestrucci sono insettivori, per cui, a meno che non si abbia un allevamento di camole o bigattini, cosa che mi auguro non sia molto comune, sarebbe bene evitare di somministrare alimenti, per non rischiare di utilizzarne di non idonei, e farli pervenire il prima possibile ad un centro recupero o altra struttura idonea.
Proprio con l'alimentazione spesso vengono fatti molti danni: con le migliori intenzioni si somministrano cibi inadatti agli animali, causandogli intossicazioni. Mi è capitato di sentire persone che hanno dato pane imbevuto nel latte ai rondoni, pomodoro ai falchi (e per questo ci vuole tanta fantasia), wurstel ai ricci, prosciutto cotto ed altri fra gli alimenti più disparati, causando in alcuni casi avvelenamenti gravi che hanno portato a morte gli animali.... Quando si soccorre un animale, quindi, attenzione a non fargli del male, anche se con le migliori intenzioni.

6 commenti:

  1. Allora le mie sono proprio rondinelle!!!!! Gola rossa, voli pazzeschi, e nidi sotto il portico e nella ex sgtalla del vicino (aperta ogni primavera proprio solo per loro)
    Mi tengono una compagnia!|!!!!!!!
    Ciaoooooo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Patricia!!! ^^
      E si, saranno rondinelle. È vero, tengono molta compagnia e mangiano anche tanti tanti insetti :D
      Buona serata :)

      Elimina
  2. Quando abitavo al quinto piano di un palazzo, capitava di trovare in un angolo del terrazzo una rondine (di grosse dimensioni) inzuppata d'acqua a causa del temporale in corso. Ho sempre fatto così: presa la rondine e messa in una scatola di scarpe su cui avevo fatto dei buchi; nella scatola mettevo una ciotolina di acqua e delle molliche di pane, basta. Il giorno dopo mettevo la scatola nel terrazzo, l'aprivo e rientravo in casa. La rondine ormai asciutta prendeva il volo da sola ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto bene Michele :) solo che il pane non va bene per le rondini, perché sono insettivore. Ho scritto un post anche a proposito dell'alimentazione. Magari domani lo ripropongo.
      Buona serata

      Elimina
    2. Però non si sono mai lamentate del vitto :D
      Il fatto è che spesso capitava alla sera

      Elimina
    3. Ahahahah probabilmente non lo mangiavano :D comunque facevi una cosa buona ^^

      Elimina

Se volete lasciatemi un segno del vostro passaggio: una vostra impressione, un saluto, una critica. Sarà tutto ben accetto e mi aiuterà a crescere ed andare avanti.